Il mix di energia e vitalità che trovi nel “Racconto del Festival"

Il Festival del Fundraising prende forma, annunciati i filoni tematici e confermati i primi speaker: il mix di energia e vitalità che abbiamo racchiuso nel “Racconto del Festival”

 

E’ un po’ come quando sei in una casa nuova e vuota e ti consegnano tutti gli arredi con le rifiniture da fare, ecco siamo a quel punto, alcune stanze – sessioni per noi del Festival - sono già “allestite” per altre mancano da definire dettagli, orari, qualche ultima conferma, insomma curare i particolari perchè sono quelli che fanno sempre la differenza e che rendono ogni anno il Festival speciale, diverso, unico.

 

Unicità, la parola chiave

Ogni anno il Festival cambia, porta delle novità... che lo rendono univoco

Ci saranno le Big Room che abbiamo rivisitato: pezzi davvero inediti, approfonditi ed esclusivi pensati con cura da fundraiser e professionisti con cui confrontarsi.

Una prima di queste sarà tenuta da Gianluca Diegoli e Donata Columbro una sessione su “Ragione & Sentimento”. Il tema si svilupperà su come i fundraiser possono mantenere un equilibrio nel rapporto con i donatori, in cui il dato sia al centro delle attività, ma in cui non venga meno l’empatia che i donatori si aspettano all’organizzazione, un’empatia generata anche dal dato, a volte freddo, ma significativo.

Altra Big Room con due big fundraiser sarà con Mauro Picciaiola e Roger Bergonzoli in un intervento a due voci sul Donor Love! 

Per ora vi diciamo solo che tutto ruoterà intorno a come trovare e tenersi stretti i donatori, sarà una sessione avvincente e molto particolare.

Senza le basi, non avremo mai le altezze!

Uno dei filoni immancabili è quello de I Fondamentali un’assoluta certezza del Festival, pensato per chi è all’inizio o chi sa già un po’ ma ha dubbi o incertezze, ben 5 sessioni che forniranno le giuste basi di fundraising, incontri tenuti da fundraiser professionisti e docenti del Master in Fundraising.

Stefano Malfatti presenterà la strategia per partire col piede giusto e non fermasi lungo la strada, Alberto Almagioni esporrà su come usare i dati per mettere appunto le giuste strategie per i propri donatori e poi ancora altre sessioni che con molta concretezza spiegheranno come ottenere donazioni, dalle piccole alle medie e fino a definire una strategia ad hoc per la tua nonprofit.

Saranno tutti momenti in cui non si dovrà mai esitare di fare domande poichè è dalla curiosità che nascono i migliori insegnamenti, quelli più utili, magari cuciti addosso alla propria organizzazione, da portarsi a casa ed applicare alla prima occasione.

La cura del donatore al centro

Se ‘Avrò Cura di Te’ è il tema del Festival potevano mai mancare delle sessioni a tema Donor Love?

Un filone nuovo che raccoglie momenti formativi dove la cura del donatore è l’argomento principale, si parte con Davide Cedro e Iole Ciliberto che ci diranno come con budget non eccessivi si può organizzare un servizio di donor care efficiente, che può trasformare dei semplici contatti, in veri e propri donatori e donatrici fedeli!

Nello stesso filone Lorenzo Ridi che racconterà come Oxfam è riuscita a far vivere ai suoi donatori una relazione davvero soddisfacente con l'organizzazione, riuscendo a migliorare il loro benessere individuale e spingendoli a donare di più e più a lungo.

Il Testimonial, l’SMS e… il fundraising

Per il filone Strategy & Management confermati due appuntamenti.

“Testimonial & fundraising”, Giulia Mocenigo ci parla di quando una celebrità funziona e quando no, cosa fare affinchè sia un sodalizio vincente.

E poi passiamo alle maratone TV, che non hanno più solo l’SMS che la fa da protagonista ma, come ci spiegherà Federica Villa di Soleterre, si possono costruire maratone tv dove all’sms si integra l’iban cosi da ottenere risultati raddoppiati

Corporate fundraising? Ne abbiamo!

E ancora in tema di nuove proposte andiamo nel campo corporate con la Giornata delle buone imprese una serie di speech dedicati in particolare le grandi aziende che sostengono il terzo settore, descriveranno progetti di successo e forniranno idee per nuove partnership con il profit.
Prima azienda confermata è Edison con la propria Fondazione Edison Orizzonte Sociale.

Piccole e piccolissime un forum dedicato a loro

Tornando a parlare del programma dei tre giorni, grazie a Riccardo Friede, ci prenderemo ancor di più cura delle piccolissime realtà attraverso il Forum delle Piccole Organizzazioni nonprofit alla sua 6° edizione. 

E’ l’appuntamento ideale per chi ha tanta buona volontà ma è alla ricerca di un metodo, consigli e strumenti pratici per ottimizzare al meglio le risorse umane ed economiche. Sarà un forum ad alta interazione e confronto, con soluzioni concrete e metodi di lavoro da proporre al proprio direttivo, e applicare subito.

Dati e digital da cui trarre benefici

L’immancabile filone del digital dove si potrà imparare come creare dei funnel digitali con Michele Messina per accompagnare i donatori fino al form di donazione e con Marco Cecchini come progettare una landing page di successo con un focus su user experience e user interface per rendere facile l’uso della propria Landing Page. Un filone con sessioni sempre curate da esperti che il digital lo fanno tutti i giorni e ne conoscono i segreti.

Avremo Valeria Reda di Doxa che presenterà nel filone trend & innovation piccolo spoiler i dati raccolti nell'edizione 2021 del monitoraggio Doxa Italiani Solidali, alcuni legati proprio al digital, evidenziando come nonostante la rapida ascesa dei sistemi di donazione digitale, non tutti gli italiani hanno voluto, potuto o sono stati in grado di accedere a questi strumenti. 

L'aria del Festival al Palariccione

Parlare di tutto ciò che sarà presente al Palariccione a giugno in poche righe non è esaustivo, avremo ancora momenti di formazione in stile “copia dal profit” per far sì che la propria cassetta degli attrezzi sia il più competa possibile, che in tre giorni di formazione ogni partecipante possa portarsi a casa tutto ciò che gli possa essere utile e di immediata applicazione nel proprio ufficio fundraising o, se all’inizio, convincere il proprio board a fare del fundraising un punto chiave della propria strategia.

Al Festival del Fundraising il prossimo 6.7.8 giugno 2022 saremo in compagnia di speaker, fundraiser e non solo, che conoscono davvero le soluzioni di cui hai bisogno e saranno li per farsi fare domande, chiedere curiosità e raccontare le proprie esperienze, successi e difficoltà.

Ci saranno sorprese per quanto riguarda i momenti di networking, occasioni per rompere il ghiaccio e conoscere altri partecipanti, colleghi, fundraiser delle principali organizzazioni.

Al Festival si respira sempre un’aria particolare, fuori dall’ordinario, l’abbiamo racchiusa in 34 pagine ricche di foto e testimonianze, le abbiamo chiamate “Il racconto del Festival” che mostra una community che si riunisce, che si conosce e che si riconosce.
Una famiglia legata inconsapevolmente da una passione comune: quella di voler cambiare un piccolo pezzo di mondo.

Per dare un assaggio del prossimo Festival ai 1000 partecipanti attesi è possibile

sfogliare il Racconto del Festival

All’interno della brochure sono presenti tutte le opzioni e le offerte per partecipare alle XV° Edizione del Festival del Fundraising.

 

Hai hai delle domande?

Chiamaci: risponde Carlotta

Scegli tra una telefonata o un messaggio Whatsapp: 351 8400081

Loading…