LIBERATE IL NONPROFIT: Il nonprofit deve uscire dalla scatola, ORA!

Il nonprofit deve uscire dalla scatola, ORA!

Hai presente quando stai per incontrare una persona cara dopo tanto tempo che non la vedi?! Ti segni il giorno sul calendario, ti prepari sin dai giorni precedenti (nonostante non ti sentirai mai completamente pronto o pronta), sei in fibrillazione e hai il cuore pieno!

Bene… ormai da anni, il nonprofitday per chiunque faccia parte del mondo non profit è proprio questo: un appuntamento fisso; un evento di quelli da segnare sul calendario in anticipo; un evento per cui non ci si è mai preparati abbastanza; che suscita curiosità e dona crescita.

Ieri si è svolta l’edizione 2021 completamente nuova: rinnovata nella forma e innovativa nei contenuti. Il cambiamento non solo è stato il focus dell’evento ma è stato anche visibile ad occhio nudo.

La grande sfida del non profit (questo era il titolo del nonprofitday 2021) si è dovuta svolgere completamente online ma non ci siamo fatti mancare nulla: colpi di scena, interventi di qualità ma anche contatto e confronto tra i partecipanti.

Non c’è stata infatti solo la possibilità di scrivere in chat ma anche un’intera area dedicata proprio al networking. Il confronto tra Stefano Zamagni e Dan Pallotta si è animato subito ma perché non creare qualche brivido in più?! Per questo abbiamo riproposto l’area networking online già consolidata nell’ultimo Festival del Fundraising: una sorta di speed date professionale dove incontrare persone casuali, magari distanti da noi, ma accumunate dalla stessa passione per il mondo non profit!

 

Be… arriviamo all’evento! Siete curiosi?!

 

Tutto si è aperto con Valerio Melandri all’interno di una scatola. Un inizio un po’ insolito, no?! Sì, ma a chi piacciono le cose monotone?! Qui dobbiamo pensare fuori dagli schemi! Ed è proprio questo il messaggio che arriva forte e chiaro sin dall’inizio dell’evento:

 

Bisogna imparare a pensare fuori dagli schemi,

AD USCIRE DALLA SCATOLA.

 

Poco dopo la breve introduzione iniziale all’interno della scatola, Melandri viene “richiamato” da una voce fuori campo. Ci rendiamo conto subito che è la voce inconfondibile di Stefano Malfatti che sta aspettando l’amico e Direttore del Master in Fundraising sul palco. Sì, sul palco. Il nonprofitday è stato curato nei più minimi dettagli e nulla è stato lasciato al caso. In questo periodo in cui i teatri sono chiusi e noi dobbiamo rimanere distanti, il nonprofitday ha deciso di spalancare le porte del Teatro Piccolo di Forlì e di riempire quelle poltroncine dell’energia di migliaia di persone.

4732 anime erano tutte lì, incollate allo schermo in attesa di quella che è stata chiamata (con coscienza): la grande sfida del nonprofit. Tutte in attesa dello scontro e il confronto tra due visioni e due mondi molto distanti: quella di Stefano Zamagni e di Dan Pallotta.

Non hai potuto partecipare?! No panic! Ecco il video completo della diretta su YouTube!  Sì, non è la stessa cosa, lo so. La prossima volta però partecipa che siam tutti più felici.

 
Loading…