Programma 2018

In attesa della XII edizione del Festival del Fundraising:

» Scarica il programma 2018 in PDF
» Guarda l'agenda con tutti gli orari

9.00 - 9.45
BIG ROOM SESSION

Tutto quello che so in 90 minuti - PARTE 1 La comunicazione per il fundraising non è un'opinione, anzi ha regole ben precise. E Tom (il fundraising copywriter per eccellenza) è pronto a svelartele tutte

Traduzione simultanea
+

Nel 2016 il New York Times ha definito Tom Ahern " il più ricercato creatore di messaggi di fundraising del paese". Non è successo dal giorno alla notte. Centinaia di progetti, tentativi ed errori, molti clienti adorabili (molti altri meno) alla fine l'hanno portato ad essere quello che è oggi. Un esperto di comunicazione per il fundraising. L'esperto con la L maiuscola. Tom oggi, sa per certo se una campagna o un messaggio di fundraising funzionerà. E in questa sessione è pronto a condividere con te tutto ciò che ha imparato. Sentirai ciò che le ultime neuroscienze hanno da dire sul dare, scoprirai le best practice di organizzazioni internazionali e vedrai perché rischiare nel tuo lavoro è così dannatamente importante.

-
WORKSHOP 90'

Blocca il donatore davanti alla TV - PARTE 1 Rimettere l'organizzazione al centro per creare contenuti di valore

Traduzione simultanea
+

Al giorno d'oggi è davvero facile creare contenuti video. Ma solo perché puoi, non significa che dovresti! La spazzatura che vediamo in giro sugli schermi ha creato una popolazione di zapping-dipendenti. Quindi, come giudichi uno spot "buono", come costruisci una narrativa efficace e come puoi decidere se il tuo spot ha colpito nel segno? Peter, che fa questo da più di 25 anni, ha una teoria, sostenuta delle più recenti ricerche della neuroscienza, che studia come utilizzare la narrazione per cambiare la chimica del cervello e indurre gli spettatori a sentire un bisogno, rispondere al bisogno, fare un'azione specifica. Una sessione per super esperti senza paura di rischiare!

-
WORKSHOP 45'

Ristoranti contro la Fame: una campagna internazionale che funziona anche in Italia Azione contro la Fame mobilita i food lover e raccoglie 100.000 euro

+

Ristoranti contro la Fame è un format internazionale che coinvolge ristoranti, chef, associazioni, aziende e media per raccogliere fondi per i programmi contro la malnutrizione. La campagna nasce in UK 10 anni fa e dopo la Spagna, sbarca anche in USA, Canada, Germania e in Italia nel 2015. Non è impresa facile ma alla fine funziona e in 2 anni raccoglie circa 100.00 euro. Come si fa ad adattare e far funzionare un format “calato dall’alto”? Studio del contesto, test continui, fine tuning e la forza del processo partecipativo. 200 ristoranti + 30 grandi chef + una community di circa 250.000 persone = successo.

-
WORKSHOP 45'

Il gadget per il mailing: croce e delizia del fundraiser Ecco i risultati dei test sui diversi tipi per capire cosa funziona davvero

+

Sessione "tutta numeri" per trovare una bussola nel caos delle nuove tariffe per i gadget dei mailing. Si analizzeranno i risultati di una batteria di test sulla componente gadget effettuata nel secondo semestre 2017 e si cercherà di rispondere ad alcune delle domande che hanno ispirato la ricerca: posso fare a meno del gadget? Quale gadget funziona meglio? E’ meglio il gagdet cartaceo o un manufatto? Se anche tu sei assalito da questi dubbi prima di progettare il tuo mailing, non puoi mancare.

 

-
WORKSHOP 45'

Major donor: per un SÌ, tre NO. Ecco come gestirli. La retorica non é la sola arte a disposizione del major donor fundraiser.

+

Dopo 10 anni di primi appuntamenti con major donor prospect, Simona ha imparato una cosa: per ogni sì, ci saranno circa tre no. L’arte della persuasione non é la sola arte che il fundraiser deve possedere. Saper gestire le obiezioni, ribaltarle ma anche talvolta accettarle sono altrettanto fondamentali perché la tua organizzazione raggiunga gli obiettivi prefissati. Vieni a sentire le storie di alcune obiezioni e alcune tecniche  che ti permetteranno di rimodulare la tua strategia dopo un appuntamento andato male. 

-
WORKSHOP 45'

Save The Children e Lavazza: partnership con una marcia in più Scopri come creare sinergia tra missione dell’organizzazione e business dell'azienda

+

Il rapporto tra Save the Children e Lavazza si è trasformato negli anni da semplice corporate partnership a strategic partnership. Un percorso da cui è nato un piano di lavoro con l’obiettivo di inserirsi nelle politiche di sostenibilità, adottando la lente della tutela e della valorizzazione dei diritti dell’infanzia con una vista che spazia dalla value chain, al market place, alla comunità locale. Scopri i punti di forza di questo legame sia dal punto di vista dell’organizzazione che di Lavazza, al fianco di Save the Children da 17 anni, e strategicamente impegnata nel dare il proprio contributo al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

-
WORKSHOP 45'

Bot a servizio del fundraising. Ma funzionano davvero? Tutti ne parlano, ma solo pochi sanno usarli per raccogliere di più

+

Mai sentito parlare di BOT? Questi piccoli programmi software stanno iniziando a comparire nei siti di alcune organizzazioni nonprofit per aiutare a fornire semplici risposte ai donatori - ma sempre di più si parla di potenziale valore nella raccolta fondi. E non è tutto. Nuove innovazioni nel texting stanno già aiutando alcune organizzazioni nonprofit a sfruttare il potere della tecnologia per raccogliere fondi in modi nuovi. Unisciti alla professoressa della tecnologia multimediale della Columbia University, Marcia Stepanek, per un aggiornamento sulle tendenze tecnologiche più interessanti della raccolta fondi e su come potrebbero aiutarti ad aumentare la tua raccolta.

-
LA GRANDE RIFORMA

Si fa presto a dire "trasparenza" Le parole e i numeri per attuarla

+

Il totem trasparenza non si tocca. Tutti dicono “trasparenza”. Ma, nel concreto, cosa vuol dire realmente essere trasparenti? Raccontare a tutti i propri fatti, oppure offrire dati al pubblico senza neppure una modalità di lettura? Quanto la trasparenza rischia di ridurre la tua awareness se non hai modo di ribattere a fake news che partono dai dati che hai reso pubblici?Questa sessione ti aiuterà a dare senso alla trasparenza, grazie all'aiuto di esperti del settore dei “dati”.

-
WORKSHOP 45'

Nuovi donatori regolari grazie a Instagram e Facebook Scopri come generare traffico sui social e convertire quei MI PIACE in donazioni mensili

In inglese
+

In questa sessione Social Blue ti insegnerà a progettare strategie scalabili per intercettare nuovi donatori regolari ed espandere il tuo database di contatti. Tattiche e best practice per impostare e rendere scalabile l’intero processo: dal lead fino alla donazione regolare. Qui si gioca a carte scoperte: strategie social che hanno funzionato, follow up efficaci con l’uso di call center dedicati e molto di più!  Workshop a cura di Social Blue

-
10.00 - 10.45
BIG ROOM SESSION

Tutto quello che so in 90 minuti - PARTE 2 La comunicazione per il fundraising non è un'opinione, anzi ha regole ben precise. E Tom (il fundraising copywriter per eccellenza) è pronto a svelartele tutte

+

Nel 2016 il New York Times ha definito Tom Ahern " il più ricercato creatore di messaggi di fundraising del paese". Non è successo dal giorno alla notte. Centinaia di progetti, tentativi ed errori, molti clienti adorabili (molti altri meno) alla fine l'hanno portato ad essere quello che è oggi. Un esperto di comunicazione per il fundraising. L'esperto con la L maiuscola. Tom oggi, sa per certo se una campagna o un messaggio di fundraising funzionerà. E in questa sessione è pronto a condividere con te tutto ciò che ha imparato. Sentirai ciò che le ultime neuroscienze hanno da dire sul dare, scoprirai le best practice di organizzazioni internazionali e vedrai perché rischiare nel tuo lavoro è così dannatamente importante.

-
WORKSHOP 90'

Blocca il donatore davanti alla TV - PARTE 2 Rimettere l'organizzazione al centro per creare contenuti di valore

Traduzione simultanea
+

Non è mai stato più facile creare contenuti filmati. Ma solo perché puoi, non significa che dovresti. La spazzatura che vediamo in giro sugli schermi ha creato una popolazione di zapping-dipendenti. Quindi, come giudichi un buono spot, come costruisci una narrativa efficace e come puoi decidere se il tuo spot ha colpito nel segno? Peter, che fa questo da più di 25 anni, ha una teoria, sostenuta delle più recenti ricerche della neuroscienza, che studia come utilizzare la narrazione per cambiare la chimica del cervello e indurre gli spettatori a sentire un bisogno, rispondere al bisogno, fare un'azione specifica. Una sessione per super esperti senza paura di rischiare!

-
WORKSHOP 45'

F2F & DRTV: costo o risorsa? L'opinione dell'Italia su dialogatori e spot TV

+

Quali sono gli atteggiamenti, le opinioni e i giudizi degli italiani nei confronti dei dialogatori? Quali posizionamenti preferirebbero in teoria e quali premiano in pratica? Cosa potrebbe coinvolgerli e farli fermare, se non l'hanno ancora fatto? Anche riguardo al DRTV, cercheremo di capire quanto e cosa i telespettatori ricordano, quali impressioni vengono generate in loro, e se sono mossi o meno alla donazione dalla visione dello spot. Una sessione  per vederci chiaro e per capire meglio l'impatto che questi strumenti hanno sulla popolazione.

-
WORKSHOP 45'

Save The Children e Lavazza: partnership con una marcia in più Scopri come creare sinergia tra missione dell’organizzazione e business dell'azienda

+

Il rapporto tra Save the Children e Lavazza si è trasformato negli anni da semplice corporate partnership a strategic partnership. Un percorso da cui è nato un piano di lavoro con l’obiettivo di inserirsi nelle politiche di sostenibilità, adottando la lente della tutela e della valorizzazione dei diritti dell’infanzia con una vista che spazia dalla value chain, al market place, alla comunità locale. Scopri i punti di forza di questo legame sia dal punto di vista dell’organizzazione che di Lavazza, al fianco di Save the Children da 17 anni, e strategicamente impegnata nel dare il proprio contributo al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

-
WORKSHOP 45'

Imparare dal profit: dal Corriere della Sera al fundraising in 11 spunti Dalla carta all'online, 10+1 idee furbe da applicare subito alla tua strategia di fundraising

+

Copiare fa bene, soprattutto se le idee vengono dal profit! Questa sessione ti spiegherà nel dettaglio come è stata ridisegnata la strategia digitale del Corriere della Sera. 4 anni di tentativi, test, e invenzioni per passare dalla carta all'online. Proprio quello che molte nonprofit stanno cercando di fare! Tante idee su: strategia digital, posizionamento del brand, crisis managment e testimonial. Solo per questa sessione, fai finta che la donazione sia un prodotto!

-
WORKSHOP 45'

#Giving Tuesday: uno strumento globale per coinvolgere la community dei tuoi donatori Una piattaforma aperta a tutti per incentivare le donazioni

Traduzione simultanea
+

Celebrato ogni anno il martedì dopo il Black Friday e il Cyber ​​Monday, #GivingTuesday invita tutte le persone e le organizzazioni a partecipare alla grande giornata mondiale dedicata alla donoazione. Si può donare di tutto: beni, tempo e talento.Scopri come integrare questa speciale piattaforma nella tua strategia di fundraising e accrescere la tua community di donatori attraverso alcuni valori fondamentali che incoraggiano l'innovazione, la creatività e la comproprietà in tutto il settore.

-
WORKSHOP 45'

La cultura non è "roba" solo per grandi filantropi Come istituzioni culturali non famose fanno fundraising con successo

+

La cultura non è "roba" solo per mecenati! Se così fosse in Italia non ci sarebbe spazio per l’80% delle piccole istituzioni culturali (musei locali, biblioteche comunali, piccole aree archeologiche, ecc…) che colorano il paese. L’importante è non chiedere al cittadino comune di essere un grande filantropo!  Attraverso l'esempio di casi di piccole istituzioni culturali locali (Mediateca di Fano, biblioteca di Verona e altri) che testimonieranno il loro modo di fare fundraising, la sessione ti darà spunti concreti per attivare la comunità a sostegno della cultura. La chiave per il successo? La dimensione comunitaria della cultura. Che è molto differente dal mecenatismo… 

-
WORKSHOP 45'

Personal Fundraising: da Facebook alle piattaforme proprietarie. Il caso Associazione Papa Giovanni XXiii Pro e contro di un nuovo strumento di raccolta fondi

+

Il Personal Fundraising e le modalità di raccolta fondi virali stanno entrando prepotentemente tra le attività di raccolta fondi più utilizzate dalle associazioni in ambito digitale. Anche Facebook si è resa disponibile attraverso la sua piattaforma a fornire gli strumenti per iniziare una raccolta fondi a favore di una charity in occasione di particolari eventi personali.In questa sessione vedrai, sulla base di esempi reali, quali sono i pro e i contro di una piattaforma di personal fundraising proprietaria rispetto ad una piattaforma terza e soprattutto capirai le logiche di successo di una piattaforma di personal fundraising. Infine passerai dalla teoria, alla pratica con l'analisi del caso dell’Associazione Papa Giovanni XXiii. Workshop a cura di iRaiser.

-
LA GRANDE RIFORMA

Nuove opportunità con e per la Pubblica Amministrazione Co-programmare, co-progettare, accreditarsi

+

Il più grande antagonista della Riforma sarà una certa parte di Pubblica Amministrazione. Quella che non studia e non si aggiorna. Quella che si ritiene defraudata di poteri e competenze. Quella che “ma si è sempre fatto così”. Ma in questa sessione avrai l'occasion di confontarti con quella parte di Pubblica Amministrazione che non pensa tutto questo e che meglio incarna lo spirito della Riforma. Per difenderti dal lato oscuro della PA, non perderti questi consigli!

-
11.15 - 13.00
PLENARIA DI CHIUSURA

UNLOCK YOUR POTENTIAL
Immagina il futuro del fundraising


Andrew Zolli

Questa è l'epoca dei sistemi interconnessi e della volatilità, della liquidità sociale, in cui siamo in grado di leggere cosa sta succedendo, ma non cosa succederà. Le organizzazioni che si muovono per il bene sociale, devono trovare dei meccanismi organizzativi per mantenere alta la motivazione, gestire i cambiamenti e continuare a costruire fiducia. Trovare la chiave per prosperare ed evolvere è un lavoro lungo e difficile, ma è ciò che salverà le organizzazioni. Se è vero che non siamo in grado di controllare le maree del cambiamento, possiamo però imparare a costruire imbarcazioni migliori; a progettare o ridisegnare organizzazioni, istituzioni e sistemi capaci di assorbire meglio gli sconvolgimenti.

Intervengono:
Maurizio Sobrero, Università di Bologna 
Marcia Stepanek, Columbia University



Parte tutto da qui “RESILIENZA”, BESTSELLER INTERNAZIONALE TRADOTTO IN 20 LINGUE
Andrew Zolli è uno dei primi teorizzatori del concetto di Resilienza. Un leader di pensiero e azione. È l'autore del best seller internazionale "Resilienza" tradotto oggi in 20 lingue nel mondo, uscito in Italia nel 2012, è giunto alla 4° ristampa. Al Festival del Fundraising Andrew porta la sua straordinaria visione del mondo e delle organizzazioni.

Rimani aggiornato per scoprire tutte le news sulla XII edizione
Loading…